Diversità



L'Intercultura costituisce una dimensione educativa interdisciplinare che comprende diverse educazioni, soprattutto per quanto riguarda la formazione di un cittadino globale capace di aprirsi al valore delle differenze - culturali, religiose, sociali - nel rispetto della propria e altrui diversità e dei diritti di ciascuno. È anche un approccio finalizzato al riconoscimento dei pregiudizi e stereotipi culturali che creano a livello emotivo e relazionale un ostacolo al dialogo, al confronto paritario e alla risoluzione pacifica dei conflitti. Lavora sui punti di vista, sul senso critico e sull'empatia, sulla trasformazione di pratiche esclusive in prassi inclusive, attente alla dignità umana e al principio di uguaglianza per tutti.

Competenze

  • Essere consapevole che ciascuno ha una propria identità e una propria storia personale e familiare
  • Essere in grado di esplorare le proprie multiappartenenze
  • Comprendere il valore dell'alterità e la ricchezza dello scambio, della collaborazione e della solidarietà
  • Riconoscere e saper assumere il punto di vista dell'altro
  • Individuare e rifiutare posizioni e comportamenti razzisti, sessisti o comunque discriminatori, opponendosi a tutte le forme di prevaricazione
  • Essere in grado di identificare stereotipi, pregiudizi etnici, sociali e culturali presenti negli atteggiamenti propri e altrui e nei mass media
  • Saper leggere in modo storico, comparativo e interculturale aspetti della propria e di altre civiltà
  • Riconoscere i conflitti in sé e con gli altri e si impegna per gestirli in modo


Progetti

Cervelli ribelli
Un progetto per sensibilizzare gli adolescenti al fenomeno della neurodiversità e per contrastare gli atti di bullismo di cui spesso sono oggetto i neuroatipici.
SCOPRI LA SCHEDA IN SINTESI
ACCEDI AL PROGETTO