Un percorso ludico-motorio per conquistare il piacere di scrivere.

Il piacere di scrivere bene comincia dal piacere di muoversi bene. SCRIVO CHE È UN PIACERE parte dall’aspetto motorio della scrittura come campo privilegiato di apprendimento, valorizzando i risultati delle più avanzate ricerche pedagogico-scientifiche: imparare a scrivere è un’attività complessa che richiede lo sviluppo di abilità prima di tutto motorie, vincolate al raggiungimento di gesti sempre più precisi e coordinati, fluidi ed efficienti. Non solo: riveste un ruolo fondamentale nello sviluppo evolutivo, migliora l’attenzione, la concentrazione e la memoria.


Attraverso esperienze motorie e grafiche, SCRIVO CHE È UN PIACERE accompagna i bambini a scoprire nello scrivere un gioco in cui divertirsi a padroneggiare movimenti e segni, a trovare i propri gesti fluidi specializzati, a esprimersi con creatività e ben-essere.
Il progetto offre una proposta coinvolgente per gli alunni e di valore formativo per gli insegnanti, da sviluppare in modo flessibile nelle attività curricolari quotidiane. Una risorsa preziosa, non solo per prevenire forme di affaticamento e di disgrafia sempre più diffuse, ma soprattutto per promuovere la scrittura manuale come fondamentale agente di crescita cognitiva, culturale ed affettiva e come piacere di esprimersi con la traccia distintiva della propria peculiare identità.


Gli obiettivi educativi del progetto:

  • sviluppare la motricità fine, la ricerca e l’adozione di corrette posture e gesti efficienti ed automatizzati
  • incoraggiare alla scrittura manuale come espressione unica e ludica della personalità, dello star bene e del comunicare con gli altri
  • prevenire la disgrafia e disturbi fisici, derivati dall’affaticamento e dalle scorrette compensazioni
  • valorizzare la scrittura ergonomica come base indispensabile per lo sviluppo cognitivo, emotivo e fisico del bambino
  • rafforzare l’autostima, il senso di fiducia nelle proprie capacità e il rendimento scolastico
  • sostenere l’apprendimento del corsivo - da effettuare dopo l’apprendimento dello stampatello - come potenziatore di fondamentali capacità cognitive.




3-5 anni 6-8 anni